PoliticaRenzi: rispetto manifestazione Cgil

Jobs Act, "importante prova di piazza"

Renzi: rispetto manifestazione Cgil
"Questo fine settimana un importante sindacato riunisce centinaia di migliaia di persone. Abbiamo un profondo rispetto indipendentemente dal dibattito che c'è tra di noi". Così il premier Matteo Renzi, alla direzione del Pd, in vista della manifestazione della Cgil contro il Jobs Act, la riforma del lavoro varata dal governo. "C'è rispetto ogni volta che un'organizzazione importante affronta una prova di piazza", ha ribadito.   tgcom24...

20/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

EconomiaEnergia, in arrivo nuova bolletta

Energia, in arrivo nuova bolletta
Da settembre 2015 sarà di una pagina
Rivoluzione per la bolletta dell'energia elettrica: a partire da settembre 2015 arriva quella 2.0 che in un solo foglio conterrà tutti gli elementi essenziali di spesa e di fornitura ben evidenziati. Il format sarà più semplice, snello, per rendere la fattura più chiara, moderna e comprensibile. La nuova bolletta, che arriverà nella cassetta della posta di famiglie e imprese (ma anche online), è stata approvata dall'Autorità per l'energia. tgcom24...

CronacaYara, il tribunale del Riesame conferma il carcere per Bossetti

Yara, il tribunale del Riesame conferma il carcere per Bossetti
I legali del muratore di Mapello: "Abbiamo perso una battaglia, ma continueremo a portare avanti le ragioni del nostro cliente che sappiamo innocente"
Il tribunale di sorveglianza di Brescia ha detto no. Massimo Giuseppe Bossetti resta in carcere. Nessun particolare è emerso sui motivi che hanno convinto un collegio di tre giudici del tribunale del Riesame a decidere di non accogliere l'istanza di scarcerazione presentata dai legali del muratore di Mapello. "Sappiamo che non si tratta di una impresa difficile, abbiamo perso una battaglia, ma continueremo a portare avanti le ragioni del nostro cliente che sappiamo innocente", hanno detto i legali Claudio Salvagni e Silvia Gazzetti. I due avvocati avevano dato disponibilità affinché all'uomo accusato dell'omicidio di Yara fosse messo un braccialetto elettronico ai domiciliari, pur di farlo uscire dal carcere di Bergamo dove si trova dal 16 giugno scorso. Sembrano non essere in dubbio i gravi indizi di colpevolezza a causa di quella traccia di Dna isolata sul corpo della 13enne e attribuita al muratore di Mapello, ma per consentire la carcerazione preventiva...

CronacaCATANIA - Allarme rientrato al Tribunale: auto sospetta presa a noleggio da turista

CATANIA  - Allarme rientrato al Tribunale: auto sospetta presa a noleggio da turista

Una città in tilt per un falso allarme bomba su un’auto sospetta dinanzi la pretura. Strade attorno a piazza Verga paralizzate con gli artificieri della questura in prima linea a fugare sino all’ultimo dubbio.

A determinare un insolito lunedì mattina con gli avvocati e i giudici per strada, causa la chiusura obbligata dell’ex pretura, potrebbe essere stata una turista canadese in visita a Catania.Lei sostiene di avere subito, venerdì sera, in via Crispi il furto di quest’auto, una ford Fiesta che aveva noleggiato alla Hertz non appena giunta a Catania, vettura che è rimasta tutto il giorno di sabato in sosta vietata dinanzi l’ufficio giudiziario dove è stata pure multata. Ieri domenica nessuno ha notato la ford fiesta che invece stamattina è subito saltata agli occhi dei vigili urbani in servizio in quel tratto di strada, che hanno subito dato l’allarne. La polizia che è intervenuta, invece, sospetta un’altra versione che però difficilmente potrà essere accertata: la signora canadese venerdì sera forse ha bevuto un bicchiere di troppo in un locale di via Crispi e all’ora del rientro in...

20/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

CronacaDossier ospedali, un quarto dei reparti maternità a forte rischio chiusura

Dossier ospedali, un quarto dei reparti maternità a forte rischio chiusura

Non si raggiunge il limite minimo di parti (500 all'anno) fissato dai nuovi standard ministeriali. Le Regioni con più ospedali sotto la soglia di "sicurezza" sono Campania, Sicilia e Lazio. Lo evidenzia il Rapporto Esiti 2014

In Italia ci sono 133 strutture ospedaliere che effettuano meno di 500 parti l'anno e che non rispettano quindi il parametro minimo fissato dai nuovi standard ministeriali. Lo evidenzia il Rapporto Esiti 2014, su un totale di 521 ospedali presi in considerazione. Le Regioni con più strutture sotto la soglia di "sicurezza" sono Campania, Sicilia e Lazio. Uno degli indicatori più importanti, infatti, è quello che riguarda il volume di ricoveri per parto dove ancora molte strutture non raggiungono gli standard. E' stato dimostrato i centri con un numero di nascite maggiori garantiscono migliori risultati per la salute delle donne e dei bambini. Il regolamento del Ministero della Salute sugli standard rimanda all'accordo Stato Regioni che, già nel 2010, prevedeva la chiusura delle maternità con meno di 500 parti. Oltre metà fratture femore operata in ritardo - Solo il 45,7% delle fratture di femore nell'anziano sono state operate nel 2013 entro...

20/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

PoliticaM5s, cacciati i contestatori di Roma Grillo: "Sono fuori dal movimento"

M5s, cacciati i contestatori di Roma Grillo: "Sono fuori dal movimento"

Al Circo Massimo salirono sul palco e chiesero più trasparenza. Il leader: "Hanno approfittato del ruolo di responsabili della sicurezza"

Il leader del Movimento 5 stelle, Beppe Grillo, ha annunciato l'espulsione dei quattro attivisti che, durante la festa al Circo Massimo a Roma, salirono sul palco per chiedere più trasparenza. "Giorgio Filosto, Orazio Ciccozzi, Pierfrancesco Rosselli, Daniele Lombardi - si legge sul blog di Grillo - hanno approfittato del loro ruolo di responsabili della sicurezza del palco di Italia5Stelle" per occuparlo. "Sono fuori" dal M5s. Grillo spiega: "In segno di rispetto per gli oltre 600 volontari che hanno dedicato il loro tempo e lavoro per il successo dell'evento Italia5Stelle e delle centinaia di migliaia di attivisti presenti all'evento, i 4 sopracitati sono fuori dal MoVimento 5 Stelle". tgcom24...

20/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

News"Formazione, stop alle spartizioni"

"Formazione, stop alle spartizioni"

Nuovo affondo di Crocetta: "Vogliamo scardinare il sistema, dal 2002 al 2012 vicende al limite del voto di scambio. E adesso si attacca l'unico assessore che dal '76 ha proposto una legge di riforma"

PALERMO - "Nella formazione professionale, vogliamo scardinare il sistema delle spartizioni": nuove dichiarazioni e nuovo affondo del presidente della Regione, Rosario Crocetta, sulla formazione professionale in Sicilia. "Trovo veramente singolare che una vicenda che dovrebbe essere una sorta di processo di Norimberga a una parte della politica siciliana, possa essere - lamenta - capziosamente trasformata in un attacco all'unico assessore che dal '76 ha proposto una legge di riforma della formazione. Si possono pure inseguire i facili consensi nati dalle clientele, ma sicuramente il popolo siciliano conosce come sono andati i fatti ed è consapevole che noi vogliamo voltare pagina". "La formazione in Sicilia dal 2002 al 2012 è stata - aggiunge - un'immensa tabella H, che ha coinvolto gran parte del sistema politico siciliano nel gioco parassitario delle spartizioni tra e all'interno dei partiti e del numero di corsi e delle ore da assegnare, con vicende al limite del...

20/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

CronacaCATANIA - Ancora un morto sulla strada

CATANIA - Ancora un morto sulla strada

A perdere la vita il giovane Daniele Di Stefano

La domenica degli scordiensi è stata ancora una volta funestata da un incidente stradale in cui ha perso la vita il ventiseienne Daniele Di Stefano. L’incidente è avvenuto ieri sera intorno alle 20.30 sulla strada che collega la SS 385 Catania-Caltagirone alla SS 417 Catania-Gela, in un tratto in cui in passato si sono verificati altri incidenti anche mortali. Il giovane viaggiava a bordo di un grosso scooter, un D-Max Yamaha 600, in direzione Scordia e all’uscita da una curva, sarebbe entrato in collisione con una Opel Corsa proveniente dal senso opposto. Nell’impatto il giovane ha perso il controllo del potente mezzo ed è andato a sbattere violentemente sul suolo perdendo la vita all’stante. Illeso, invece, il conducente dell’auto, anch’egli scordiense. Sul posto i primi ad arrivare sono stati i carabinieri della stazione di Scordia che hanno avvisato i colleghi di Lentini competenti per territorio. Sul posto anche...

20/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

PoliticaGay, Renzi: "Pronta proposta legge"

Gay, Renzi: "Pronta proposta legge"

"All'esame del Senato in gennaio"

La legge sui gay e sui diritti civili è pronta e arriverà in Senato a gennaio. Parola di Matteo Renzi, che lo ha annunciato a Domenica Live. "La legge alla tedesca - ha spiegato - è un buon punto di mediazione e consente alle persone dello stesso sesso di avere i diritti civili. I tempi? Subito dopo la riforma elettorale, che ragionevolmente andrà entro l'anno. La proposta, che è già pronta, sarà esaminata dal Senato a partire da gennaio". tgcom24...

20/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

PoliticaSilvio Berlusconi: "La riforma della giustizia desta molte preoccupazioni"

Silvio Berlusconi: "La riforma della giustizia desta molte preoccupazioni"

"Siamo paralizzati da un assetto istituzionale che non si può cambiare dal 1948 e che rende ingovernabile il nostro Paese", dice il leader di Fi

"Bisogna fare di Forza Italia la rappresentante di tutti i moderati, maggioritaria nel Paese, che possa prendere in mano il governo e garantire a tutti una totale assoluta libertà". Lo ha detto Silvio Berlusconi in una telefonata ad un'iniziativa di Fi a Civitanova Marche. "E' venuto il momento di reagire. C'è una sola possibilità - ha aggiunto - per far diventare l'Italia un Paese governabile: riuscire a trasformare il ceto medio in maggioranza politica". "Sappiamo di doverci molto, molto preoccupare perché i giustizialisti non possano prevalere con norme che limitino la nostra libertà", ha proseguito il leader di Forza Italia. "La nostra situazione è tale che non si può più definire una democrazia. Siamo paralizzati da un assetto istituzionale che non si può cambiare dal 1948 e che rende ingovernabile il nostro Paese", ha spiegato. Berlusconi ha citato Mani pulite, e "altri tre colpi di Stato che abbiamo subito sul...

20/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

NewsE' guarita l'infermiera spagnola infettata dal virus dell'Ebola

E' guarita l'infermiera spagnola infettata dal virus dell'Ebola

La 44enne Teresa Romero era stata la prima a essere colpita dalla malattia fuori dai confini dell'Africa. Secondo l'ospedale di Madrid dove è ricoverata, ora nel suo sangue non c'è più traccia del virus

L'infermiera spagnola Teresa Romero, che era stata infettata dal virus dell'Ebola, secondo fonti ospedaliere non ha più traccia della malattia. La 44enne era stata la prima persona a essere colpita al di fuori dell'Africa, e secondo l'ospedale Carlos III di Madrid, dove la donna è ricoverata dal 6 ottobre, il test condotto domenica "è risultato negativo". La cautela è comunque d'obbligo. Se anche un secondo test darà risultato negativo, il caso potrà dichiararsi praticamente chiuso, ma non per questo la paziente potrà essere dimessa. La Romero ha infatti una grave infezione ai polmoni e solo tre giorni fa ha ricominciato a mangiare. La donna, dicono i medici citati da El Pais, dovrà restare in osservazione per altre tre settimane per esser certi che non abbia una ricaduta (il virus Ebola ha un'incubazione che dura 21 giorni) e solo se l'infezione non si riprodurrà la donna potrà esser dichiarata completamente...

20/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

CronacaSicilia, sbarcati 97 migranti

Sicilia, sbarcati 97 migranti

Porto Empedocle, tra loro quattro donne

16:40 - La sala operativa della Guardia costiera di Porto Empedocle (Agrigento) ha coordinato le operazioni di trasbordo e sbarco di 97 migranti, tra cui 4 donne, recuperati in alto mare dall'imbarcazione Phoenix. I migranti, tutti provenienti dall'Africa subsahariana (Gambia e Sierra Leone), sono risultati complessivamente in buone condizioni di salute. tgcom24...

19/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

CronacaL'allarme della polizia postale: ogni anno rubati online 40 milioni di euro

L'allarme della polizia postale: ogni anno rubati online 40 milioni di euro

Oltre 4mila le transazioni bancarie informatiche sospette. Per il recupero del denaro fondamentale è la velocità dell'intervento

Sono almeno 40 milioni di euro i soldi che nell'ultimo anno sono finiti nel giro delle truffe online. E' quanto rivelano i dati della polizia postale, che ha scoperto oltre 4mila transazioni bancarie informatiche sospette. Nella maggioranza dei casi, circa 3mila per oltre 38 milioni, l'operazione è stata bloccata e il denaro recuperato. Ma le forze dell'ordine avverto: quelle denunciate sono una minima parte delle truffe realizzate. Come racconta "Il Corriere della Sera", secondo la polizia postale le truffe realmente realizzate potrebbero aver fruttato una cifra che va dai 200 ai 400 milioni di euro. Tecniche diverse per "rapinare soldi online" - Diverse le tecniche utilizzate dai truffatori: attraverso la posta elettronica si possono infatti inviare richieste di informazioni, spesso da fittizi account di istituti di credito, per riuscire a ottenere le password per entrare nei conti e saccheggiarli. La truffa può inoltre arrivare direttamente nel pc: attraverso la...

19/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

PoliticaSilvio Berlusconi: "La riforma della giustizia desta molte preoccupazioni"

Silvio Berlusconi: "La riforma della giustizia desta molte preoccupazioni"

"Siamo paralizzati da un assetto istituzionale che non si può cambiare dal 1948 e che rende ingovernabile il nostro Paese", dice il leader di Fi

"Bisogna fare di Forza Italia la rappresentante di tutti i moderati, maggioritaria nel Paese, che possa prendere in mano il governo e garantire a tutti una totale assoluta libertà". Lo ha detto Silvio Berlusconi in una telefonata ad un'iniziativa di Fi a Civitanova Marche. "E' venuto il momento di reagire. C'è una sola possibilità - ha aggiunto - per far diventare l'Italia un Paese governabile: riuscire a trasformare il ceto medio in maggioranza politica". "Sappiamo di doverci molto, molto preoccupare perché i giustizialisti non possano prevalere con norme che limitino la nostra libertà", ha proseguito il leader di Forza Italia. "La nostra situazione è tale che non si può più definire una democrazia. Siamo paralizzati da un assetto istituzionale che non si può cambiare dal 1948 e che rende ingovernabile il nostro Paese", ha spiegato. Berlusconi ha citato Mani pulite, e "altri tre colpi di Stato che abbiamo subito sul...

19/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

PoliticaBerlusconi: vincere senza alleati

Berlusconi: vincere senza alleati

"So che è follia, ma si può realizzare"

Silvio Berlusconi, in una telefonata ad un'iniziativa di Fi a Civitanova Marche, ha detto di avere "il sogno di vincere con una Forza Italia da sola, senza alleati, per poter disporre di una chiara maggioranza in Parlamento. Vorrei una maggioranza in grado di formare e sostenere un governo totalmente composto da nostri ministri". "So che è una follia - ha osservato - ma sono convinto si possa fare".   tgcom24...

19/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

NewsRoma, Paolo VI proclamato beato

Roma, Paolo VI proclamato beato

La festa del nuovo beato sarà il 26 settembre di ogni anno, data di nascita di Giovanni Battista Montini. Presente alla cerimonia il Papa emerito Benedetto XVI

Papa Paolo VI è stato proclamato beato. Papa Francesco, nella messa in Piazza San Pietro, ha pronunciato la formula della beatificazione. La festa del nuovo beato sarà il 26 settembre di ogni anno, data di nascita di Giovanni Battista Montini. Alla cerimonia di beatificazione, nella prima fila a fianco dei cardinali, era presente il Papa emerito Benedetto XVI. Dopo la rituale "domanda" di beatificazione formulata dal vescovo di Brescia mons. Luciano Monari, e dopo la biografia di Paolo VI letta dal postulatore della causa, padre Antonio Marrazzo, papa Francesco ha pronunciato la formula ufficiale, in latino. "Noi, accogliendo il desiderio del Nostro Fratello Luciano Monari, Vescovo di Brescia, di molti altri Fratelli nell'Episcopato e di molti fedeli, dopo aver avuto il parere della Congregazione delle Cause dei Santi, con la Nostra Autorità Apostolica concediamo che il Venerabile Servo di Dio Paolo VI, papa, d'ora in poi sia chiamato Beato e che si possa...

19/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

CronacaProteste contro Bankitalia, scontri a Bologna.

Proteste contro Bankitalia, scontri a Bologna.

Visco: "Dalla crisi rischio segni permanenti"

Un poliziotto ferito da una bomba carta, vari contusi e un fermato tra i manifestanti, lanci di petardi e vernice. Pomeriggio ad alta tensione a Bologna, dove gli antagonisti sono scesi in piazza per contestare il governatore di Bankitalia Ignazio Visco e boicottare una manifestazione organizzata da Forza nuova. I primi scontri in via Castiglione, dove centri sociali e antagonisti bolognesi, molti con il volto coperto, al grido di 'siamo tutti antifascisti' e 'Visco ti veniamo a prendere', hanno lanciato palloncini di vernice e bottiglie contro le forze dell'ordine, tentando di raggiungere l'aula magna di Santa Lucia, dove si trovava Visco. Ancora tensione verso le 19, in via Garibaldi, a pochi metri dal presidio di Forza Nuova in piazza San Domenico. Nel corso dei tafferugli, è stato anche fermato e portato in questura un manifestante antagonista. E' importante "un disegno organico nella definizione delle riforme strutturali di cui tutti pensiamo vi sia bisogno in Italia" ha...

19/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

CronacaSinodo: ''Rispetto per gay ma matrimonio è tra uomo e donna''

Sinodo: ''Rispetto per gay ma matrimonio è tra uomo e donna''

La maggioranza c'è ma sulle unioni gay e sulla comunione ai divorziati dai padri sinodali fioccano i 'non placet'.

La relazione finale di diciotto pagine, votata al termine dei quindici giorni di Sinodo straordinario sulla famiglia, ha registrato divisioni tra i vescovi sui punti più delicati. La questione della comunione per i divorziati risposati e quella dell'omosessualità non hanno incassato i 2/3. "Ciò significa che su questi temi non c'è stato un consenso ampio - ha spiegato padre Federico Lombardi, portavoce vaticano - ma del resto con questo documento non si volevano prendere decisioni. Si volevano mettere sul tappeto argomenti su cui discutere nel prossimo Sinodo del 2015". UNIONI GAY - "Non esiste fondamento alcuno per assimilare o stabilire analogie, neppure remote, tra le unioni omosessuali e il disegno di Dio sul matrimonio e la famiglia". E' quanto si legge al punto 55 del documento finale approvato dal sinodo dei vescovi, che risulta emendato in molti punti. "Gli uomini e le donne con tendenze omosessuali devono essere accolti con rispetto e...

19/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook